Home » Meeting e Congressi SC OM » Carcinoma del colon-retto

Carcinoma del colon-retto

Carcinoma del colon-retto - Prof. Francesco Di Costanzo
Clicca sulla foto
Negli ultimi anni la ricerca farmacologica ha sviluppato nuovi farmaci antitumorali diversi dai chemioterapici tradizionali e definiti come biologici perché progettati in base a caratteristiche biologiche delle cellule tumorali. Tali farmaci dovrebbero essere specifici per le cellule malate, così da colpire direttamente ed efficacemente il tumore senza danneggiare le cellule sane. La ricerca clinica ha definito un ruolo terapeutico per alcuni di essi, mentre molti sono ancora in fase di studio e, benché siano molto promettenti, la loro efficacia in alcuni casi non é ancora dimostrata. Generalmente vengono impiegati in associazione alla chemioterapia convenzionale di cui sembrano potenziare l’efficacia, senza aggravare gli effetti collaterali.
Bevacizumab é un nuovo anticorpo monoclonale, di recente introduzione in Europa e disponibile anche in Italia, che ha come bersaglio il VEGF, il mediatore chiave dell’angiogenesi tumorale. Indicato nella prima linea di trattamento del carcinoma metastatico del colon retto in associazione alla chemioterapia bevacizumab ha dimostrato di migliorare significativamente la sopravvivenza dei pazienti..
Cetuximab é un altro anticorpo monoclonale diretto contro la proteina EGFR. E’ stato registrato per il commercio in Europa in associazione con irinotecan nei pazienti già trattati con questo chemioterapico da solo per tumore del colon avanzato, a condizione che le cellule tumorali siano positive per EGFR.
01/07/2011 commenti (0)